Benvenuto , il GranCaffèTeam augura buona navigazione

Login utente
Utente
Password
Ricordami


Non sei ancora registrato? Puoi farlo adesso!. Come utente registrato avrai diversi vantaggi come la gestione dei temi grafici, la possibilità di inviare notizie e commenti.

Benvenuto ospite
Utenti:  Utenti:
Ultimo:  Nuovi oggi: 0
Ultimo:  Nuovi ieri: 0
Ultimo:  Totali: 7457
Ultimo:  Ultimo:
renadim
Utenti:  Collegato
Utenti:  Utenti: 0
Ospiti:  Ospiti: 63
Totali:  Totali: 63
Utenti:  Utenti collegati
Nessun utente collegato
Menu principale
Nel sito...
Utility
Ci segnalano...
Newsletter per la formazione in rete

Annali dell'istruzione


Consultazione


il motore di ricerca ecologico
per bambini e ragazzi


La chiave, la luce e l'ubriaco  

Categoria. : Saggistica


Autore : Giorgio Parisi

ISBN : 888323149-X

Descrizione : “Mi viene in mente una vecchia barzelletta. Un ubriaco, di notte, si mette a cercare una chiave sotto un lampione. Arriva un tale che lo aiuta, ma, non trovando nulla, gli chiede se è proprio sicuro di aver perso lì la chiave. L’ubriaco risponde: No, non sono affatto sicuro, ma è qui che c’è luce”. Con questo esempio scherzoso, ma non troppo, Giorgio Parisi ci spiega come si muove la ricerca scientifica fondamentale. “Gli scienziati fanno le cose che riescono a fare. Quando si accorgono di disporre dei mezzi per studiare qualcosa che fino a quel momento era stato trascurato, allora s’impegnano per quella strada.” Se lo scopo è migliorare la capacità dell’uomo di conoscere e di controllare i fenomeni della natura, ogni problema, al quale si possano applicare teorie in corso di verifica, diventa immediatamente interessante ai fini della ricerca: ogni aspetto che viene chiarito può aiutare a comprenderne altri. Per il momento si tratta di ricerca pura. Le applicazioni, se verranno, arriveranno dopo. In una conversazione animata e straordinariamente comprensibile, uno dei più importanti fisici teorici italiani ci aiuta a capire come è cambiata la fisica, di quali problemi si occupa oggi, che interazioni ci sono tra ricerca di base e sviluppo tecnologico, quali scenari futuri potrebbe aprire la sinergia tra la fisica dei sistemi complessi e la biologia.

Pubblicazione aggiunta il : 09-Jul-2006 da sante
Voti: 0
Segnala link interrotto

Crediti Powered by MDPro