Home | Il Progetto | Gli Autori | Il mosaico | Le mappe concettuali |

La civiltà greca
L'Italia antica
La civiltà etrusca

La civiltà romana
Roma: la monarchia

La leggenda della fondazione di Roma
I sette re di Roma
Tra storia e leggenda
Tecnologia: i ponti
Roma: la repubblica
L'organizzazione repubblicana
La società romana
Le lotte tra patrizi e plebei
Le conquiste della plebe
Roma conquista l'Italia
Roma conquista il Mediterraneo
Le invincibili legioni romane
Vita quotidiana
La fine della repubblica
Tecnologia: le strade
Roma: l'Impero
L'impero romano
Città romane nell'impero
I circhi e gli anfiteatri
Le terme
Le case romane
Pompei
La religione
Il Cristianesimo
La crisi dell'impero
Tentativi di risolvere la crisi
I Germani
La fine dell'Impero d'Occidente
L'Occidente all'epoca delle invasioni

LA CIVILTÁ ROMANA

Le lotte tra patrizi e plebei

I plebei, che costituivano gran parte della popolazione, furono obbligati dai patrizi ad andare in guerra e così dovettero lasciare il lavoro e la famiglia.

Una volta rientrati a casa si ritrovarono senza lavoro e spesso senza terra, inoltre non ricevevano mai dai patrizi neppure una parte del bottino di guerra.

I plebei, stanchi e impoveriti, decisero allora di mettere in atto il primo sciopero della storia.

Casa dei plebei poveri

Senza di loro la città si trovò in grande difficoltà: scarseggiò la merce, i campi erano incolti e il bestiame stavano morendo.

Fu così che Menenio Agrippa, un patrizio piuttosto saggio, andò nel Monte Sacro dove risedevano i plebei per convincerli a tornare in città e alle loro attività.

Plebei

Nicole

A.S. 2009-10 - Classe Quinta
Scuola Primaria di Zoppè - IC San Vendemiano, Treviso
Insegnanti Patrizia Bolzan e Sandra Feltrin