Home | Il Progetto | Gli Autori | Il mosaico | Le mappe concettuali |

La civiltà greca
L'Italia antica
La civiltà etrusca

La civiltà romana
Roma: la monarchia

La leggenda della fondazione di Roma
I sette re di Roma
Tra storia e leggenda
Tecnologia: i ponti
Roma: la repubblica
L'organizzazione repubblicana
La società romana
Le lotte tra patrizi e plebei
Le conquiste della plebe
Roma conquista l'Italia
Roma conquista il Mediterraneo
Le invincibili legioni romane
Vita quotidiana
La fine della repubblica
Tecnologia: le strade
Roma: l'Impero
L'impero romano
Città romane nell'impero
I circhi e gli anfiteatri
Le terme
Le case romane
Pompei
La religione
Il Cristianesimo
La crisi dell'impero
Tentativi di risolvere la crisi
I Germani
La fine dell'Impero d'Occidente
L'Occidente all'epoca delle invasioni

LA CIVILTÁ ROMANA

L'Occidente all'epoca delle invasioni

Con le invasioni barbariche gli orti diventarono incolti e si ricoprirono di cespugli e boschi, i canali romani persero gli argini e l'acqua di sparse dappertutto perchè, all'arrivo dei Barbari che volevano conquistare l'Impero Romano, i contadini abbandonarono le loro terre.

Le case e i templi romani iniziarono a decadere perché i romani impauriti scapparono e i Barbari distruggevano tutto quello che incontravano dandogli fuoco.

Gli unici nascondigli rimasti furono le ville che, come mezzo di difesa, vennero circondate da mura.

A poco a poco queste abitazioni diventarono veri e propri castelli.

Aaron

A.S. 2009-10 - Classe Quinta
Scuola Primaria di Zoppè - IC San Vendemiano, Treviso
Insegnanti Patrizia Bolzan e Sandra Feltrin