Home | Il Progetto | Gli Autori | Il mosaico | Le mappe concettuali |

La civiltà greca
L'Italia antica
La civiltà etrusca

La civiltà romana
Roma: la monarchia

La leggenda della fondazione di Roma
I sette re di Roma
Tra storia e leggenda
Tecnologia: i ponti
Roma: la repubblica
L'organizzazione repubblicana
La società romana
Le lotte tra patrizi e plebei
Le conquiste della plebe
Roma conquista l'Italia
Roma conquista il Mediterraneo
Le invincibili legioni romane
Vita quotidiana
La fine della repubblica
Tecnologia: le strade
Roma: l'Impero
L'impero romano
Città romane nell'impero
I circhi e gli anfiteatri
Le terme
Le case romane
Pompei
La religione
Il Cristianesimo
La crisi dell'impero
Tentativi di risolvere la crisi
I Germani
La fine dell'Impero d'Occidente
L'Occidente all'epoca delle invasioni

LA CIVILTÁ ROMANA

L'impero romano

Con l'imperatore Augusto tutto il potere ritornava a una persona.

I primi tempi furono ricchi di serenità e benessere, perché le guerre erano finite e anche l'esercito, quindi, si preoccupò soprattutto del benessere della gente.

L'impero, però, era troppo grande per essere comandato e controllato da un solo l'imperatore, quindi fu diviso in diverse province, a capo delle quali c'era un governatore.

Le provice dell'Impero Romano
Le province dell'Impero romano

Le province erano abbastanza autonome, potevano matenere la loro religione e le loro usanze, ma tutti dovevano mandare a Roma molti soldi o merci.

Roma, comunque, impose ai territori sottomessi la propria lingua, la propria cultura e la propria organizzazione.

Elisa
A.S. 2009-10 - Classe Quinta
Scuola Primaria di Zoppè - IC San Vendemiano, Treviso
Insegnanti Patrizia Bolzan e Sandra Feltrin