Home | Il Progetto | Gli Autori | Il mosaico | Le mappe concettuali |

La civiltà greca
L'Italia antica
La civiltà etrusca

La civiltà romana
Roma: la monarchia

La leggenda della fondazione di Roma
I sette re di Roma
Tra storia e leggenda
Tecnologia: i ponti
Roma: la repubblica
L'organizzazione repubblicana
La società romana
Le lotte tra patrizi e plebei
Le conquiste della plebe
Roma conquista l'Italia
Roma conquista il Mediterraneo
Le invincibili legioni romane
Vita quotidiana
La fine della repubblica
Tecnologia: le strade
Roma: l'Impero
L'impero romano
Città romane nell'impero
I circhi e gli anfiteatri
Le terme
Le case romane
Pompei
La religione
Il Cristianesimo
La crisi dell'impero
Tentativi di risolvere la crisi
I Germani
La fine dell'Impero d'Occidente
L'Occidente all'epoca delle invasioni

LA CIVILTÁ ROMANA

La fine della repubblica

I Romani erano particolarmente forti e vittoriosi, ma le differenze tra ricchi e poveri stavano aumentando.

I plebei, che dovevano andare in guerra, dovevano lasciare incolti i propri campi e, al rientro, trovavano tutto così malmesso e distrutto che non avevano altra scelta che vendere tutto ai patrizi.

I romani per trovarsi il lavoro andavano in città, ma a causa delle guerre c'erano così tanti schiavi che i patrizi non volevano più fruire di contadini a pagamento.

Allora due saggi fratelli, Caio e Tiberio Gracco, andarono a chiedere ai patrizi la ridistribuzione delle terre, ma questi non accettarono e così incominciarono le guerre civili tra i cittadini; utilizzarono vere e proprie armi.

La repubblica era ormai alla fine dei suoi giorni.

 

Caio Giulio Cesare

Il famoso generale Caio Giulio Cesare riordinò tutta quella confusione e tolse anche il potere al senato, cosa che lo fece diventare nemico dei patrizi.

I patrizi, infatti, ordinarono una congiura e così lo uccisero.

Prese il trono il nipote Ottaviano che uccise tutti i nemici e divenne imperatore nel 31 a.C, col prestigioso nome di Augusto, che significa "venerabile".

Finì così il periodo della repubblica ed iniziò quella dell'impero.

Stefano

A.S. 2009-10 - Classe Quinta
Scuola Primaria di Zoppè - IC San Vendemiano, Treviso
Insegnanti Patrizia Bolzan e Sandra Feltrin