Home | Il Progetto | Gli Autori | Il mosaico | Le mappe concettuali |

La civiltà greca
L'Italia antica
La civiltà etrusca

La civiltà romana
Roma: la monarchia

La leggenda della fondazione di Roma
I sette re di Roma
Tra storia e leggenda
Tecnologia: i ponti
Roma: la repubblica
L'organizzazione repubblicana
La società romana
Le lotte tra patrizi e plebei
Le conquiste della plebe
Roma conquista l'Italia
Roma conquista il Mediterraneo
Le invincibili legioni romane
Vita quotidiana
La fine della repubblica
Tecnologia: le strade
Roma: l'Impero
L'impero romano
Città romane nell'impero
I circhi e gli anfiteatri
Le terme
Le case romane
Pompei
La religione
Il Cristianesimo
La crisi dell'impero
Tentativi di risolvere la crisi
I Germani
La fine dell'Impero d'Occidente
L'Occidente all'epoca delle invasioni

LA CIVILTÁ ROMANA

Il Cristianesimo

Fu proprio nel periodo di Roma imperiale che in Giudea nacque Gesù.

All'età di trent'anni Egli iniziò a predicare la parola di Dio. Aveva molti discepoli che credevano nella sua parola e che lo seguivano ovunque.

Un giorno alcuni uomini avvisarono Ponzio Pilato, il governatore di Roma, che Gesù bestemmiava dicendo che era figlio di Dio. Fu così che venne condannato a morte.

Fu proprio Gesù a dar il nome alla nuova religione, quella Cristiana, che si diffuse nell'Impero Romano.
Era una religione monoteista, diversa dalle altre e affermava l'uguaglianza degli uomini, non la superiorità di alcuni sugli altri.
Era anche in contrasto con la vita e con le idee di buona parte del popolo romano, tanto che fu vietata.


Il pesce: antico simbolo cristiano

Nerone iniziò le persecuzioni che durarono più di cent'anni e che vennero fermate da Costantino. Costui decise che ognuno poteva predicare la propria religione.

Fu Teodosio a decidere che la religione dell'Impero doveva essere quella Cristiana.

Aaron e Lorenzo
A.S. 2009-10 - Classe Quinta
Scuola Primaria di Zoppè - IC San Vendemiano, Treviso
Insegnanti Patrizia Bolzan e Sandra Feltrin