Home | Il Progetto | Gli Autori | Il mosaico | Le mappe concettuali |

La civiltà greca
L'Italia antica
La civiltà etrusca

La civiltà romana
Roma: la monarchia

La leggenda della fondazione di Roma
I sette re di Roma
Tra storia e leggenda
Tecnologia: i ponti
Roma: la repubblica
L'organizzazione repubblicana
La società romana
Le lotte tra patrizi e plebei
Le conquiste della plebe
Roma conquista l'Italia
Roma conquista il Mediterraneo
Le invincibili legioni romane
Vita quotidiana
La fine della repubblica
Tecnologia: le strade
Roma: l'Impero
L'impero romano
Città romane nell'impero
I circhi e gli anfiteatri
Le terme
Le case romane
Pompei
La religione
Il Cristianesimo
La crisi dell'impero
Tentativi di risolvere la crisi
I Germani
La fine dell'Impero d'Occidente
L'Occidente all'epoca delle invasioni

LA CIVILTÁ ROMANA

Roma conquista l'Italia

Durante la monarchia Roma riuscì ad allargare il proprio dominio fino al Tevere.

Nel periodo repubblicano si allargò così tanto da riuscire a conquistare il Lazio e la parte sud dell'Etruria.

Nonostante qualche sconfitta riuscì a liberarsi e a sconfiggere definitivamente i nemici, anche se per un attimo fu sul punto di perdere quando arrivarono dal nord i Celti, chiamati Galli.
I Celti, però, non volevano condurre una vita di città, pertanto presero un bel po' di oro e se ne andarono.
Roma fu così salva.
Una clamorosa sconfitta avvenne contro i Sanniti, un popolo che arrivò dagli Appennini centrali.
Si combatterono tre battaglie in cui i Romani subirono tremende sconfitte; riuscirono però a vincere l'ultima, occupando così tutta l'Italia centrale.

Il sud Italia, preoccupato perchè Roma stava diventando sempre più potente, volle difendersi chiedendo aiuto al re greco Pirro. Egli arrivò in aiuto con un esercito accompaganto da elefanti.
I Romani, che non conoscevano quegli enormi animali, presero paura e persero. Fu solo in un secondo momento che scoprirono il modo di spaventarli e vinsero sul nemico nella città di Malevento, che da allora si chiamò Benevento.

Michael

A.S. 2009-10 - Classe Quinta
Scuola Primaria di Zoppè - IC San Vendemiano, Treviso
Insegnanti Patrizia Bolzan e Sandra Feltrin