Home | Il Progetto | Gli Autori | Il mosaico | Le mappe concettuali |

La civiltà greca
Le poleis
Sparta
Atene
Democrazie antiche e moderne
Le colonie greche
Navigazione e commerci
La religione
I templi
La mitologia
Le Olimpiadi
La decadenza delle poleis
Alessandro Magno
La cultura giunta fino a noi

L'Italia antica
La civiltà etrusca
La civiltà romana

LA CIVILTÁ GRECA

La mitologia

La mitologia racconta degli dèi ed eroi che furono interpretati e cantati dagli Aedi, poeti–cantori che recitavano accompagnandosi con la cetra, uno strumento simile all'arpa.

I cantori si diffusero in varie colonie greche e contribuirono, attraverso la mitologia, a sviluppare in tutto il popolo greco una lingua e una religione comuni.

 

IL MITO
Prometeo e la scoperta del fuoco

Uno dei miti più famosi fu quello di Prometeo, che faceva parte dei Titani, esseri giganteschi e spesso in contrasto con gli dèi.

Si racconta che Prometeo rubò una favilla di fuoco dall'officina di Efesto, dio del fuoco, per donarlo ai mortali.
Il fuoco allora era ancora sconosciuto agli uomini.

Prometeo insegnò loro a lavorare i metalli, a cucinare e a difendersi dalle belve.
Gli uomini, però, divennero superbi e si credettero superiori agli dèi.

Zeus, scoperto il furto di Prometeo, si arrabbiò e ordinò a Efesto di imprigionarlo e di fargli divorare il fegato da un'aquila.

Prometeo con molta forza continuò a sfidare Zeus che, dopo trent'anni, lo fece liberare, lo perdonò e lo rese immortale.

Marta e Lorenzo

A.S. 2009-10 - Classe Quinta
Scuola Primaria di Zoppè - IC San Vendemiano, Treviso
Insegnanti Patrizia Bolzan e Sandra Feltrin