Home | Il Progetto | Gli Autori | Il mosaico | Le mappe concettuali |

La civiltà greca
L'Italia antica

La civiltà etrusca
Le città-stato
La religione
Le necropoli
Una città etrusca
La lingua

La civiltà romana

LA CIVILTÁ ETRUSCA

Le città-stato

Le città Etrusche erano governate da un re sacerdote che veniva chiamato anche lucumone. Aveva il carico delle decisioni politiche e religiose.

In seguito, verso il IV secolo a.C., iniziò il periodo dell'oligarchia, nel quale governavano insieme gli uomini che possedevano vasti campi e i mercanti più ricchi.

Le città generalmente venivano costruite su un colle per facilitare la difesa e anche vicino a un fiume per poter avere sempre a disposizione acqua.

Gli Etruschi furono grandi inventori.
Sono opera loro le fognature, piccole gallerie sotterranee che portavano le acque di scarico, le strade lastricate che si incrociavano ad angolo retto, i ponti per attraversare i fiumi e la struttura ad arco che contraddistingueva queste loro opere.

I reperti ritrovati fanno pensare che i ricchi vivessero in maniera raffinata e che fossero piuttosto sereni.

Marta

A.S. 2009-10 - Classe Quinta
Scuola Primaria di Zoppè - IC San Vendemiano, Treviso
Insegnanti Patrizia Bolzan e Sandra Feltrin