Home | Il Progetto | Gli Autori | Il mosaico | Le mappe concettuali |

La civiltà greca
Le poleis
Sparta
Atene
Democrazie antiche e moderne
Le colonie greche
Navigazione e commerci
La religione
I templi
La mitologia
Le Olimpiadi
La decadenza delle poleis
Alessandro Magno
La cultura giunta fino a noi

L'Italia antica
La civiltà etrusca
La civiltà romana

LA CIVILTÁ GRECA

Le colonie greche:
u
na casa lontana dalla patria

Nel corso dell'VII secolo a.C., navi cariche di uomini, donne, animali, aratri e oggetti preziosi si spostarono verso il Mediterraneo e il mar Nero perchè il territorio da loro abitato, la Grecia, era limitato e il terreno coltivabile era scarseggiante.

Quando i Greci arrivavano in un territorio fondavano grandi città, le colonie. Le colonie venivano protette da una cinta di mura.

Nonostante vivessero in luoghi lontani dalla loro patria si sentivano sempre Greci e perciò mantenevano le loro tradizioni, le religioni e la lingua.

A volte, per ottenere terreni, i Greci pagavano attraverso lo scambio pacifico di oggetti vari.
Altre volte, invece, ci furono anche scontri armati in cui molti soldati perdettero la vita.

Colonie greche

 

La Magna Grecia

Magna Grecia significa grande Grecia proprio perchè si estese in Sicilia e in Italia meridionale, dove c'era un territorio fertile.

Colonie greche in Italia meridionale
Colonie greche in Italia meridionale

In Italia, Sicilia compresa, i Greci si trovarono bene, infatti le più importanti colonie greche furono quelle fondate sulle coste della Sicilia e l'Italia meridionale.
Per esempio, Siracusa raggiunse una popolazione di decine di migliaia di abitanti, perfino più popolosa di alcune città della MADREPATRIA.

Sulle coste della Sicilia c'erano ZANCLE (MESSINA), AKRAGAS (AGRIGENTO), CATANIA, SEGESTA E SELINUNTE.

Sulle coste del Mar Ionio sorsero Taranto, Metaponto, Crotone e Locri. La colonia più antica era Cuma, che si trovava sulla costa tirrenica. Quando la popolazione non riuscì a contenere tutta la popolazione, che aumentava sempre più, creò una nea-polis (nuova città), l'odierna NAPOLI.

Adem e Veronica

A.S. 2009-10 - Classe Quinta
Scuola Primaria di Zoppè - IC San Vendemiano, Treviso
Insegnanti Patrizia Bolzan e Sandra Feltrin