Home | Il Progetto | Gli Autori | Il murale | Le mappe concettuali |


Le civiltà della Mesopotamia
...I Sumeri
...I Babilonesi
...Gli Assiri
La civiltà egizia
La civiltà dell'Indo
La civiltà cinese


Gli Ebrei
La civiltà dei Fenici
La civiltà dei fenici ieri e oggi
Il popolo del legno, del vetro e della porpora
Costruttori di navi ed esperti navigatori
Vita quotidiana
Le colonie
L'alfabeto

La civiltà Cretese
La civiltà Micenea

I Fenici

Il popolo del legno, del vetro e della porpora

Il popolo dei Fenici era molto abile nella lavorazione del legno, del vetro e della porpora.

Con il legno dei cedri i Fenici impararono a costruire navi dalle dalle più grandi alle più piccole e inventarono anche l'ancora in legno e lo scafo.

La lavorazione del vetro

La lavorazione del vetro era già appresa dagli Egiziani, ma i Fenici la perfezionarono inventando la tecnica a soffio per dare più una forma ancora più arrotondata al vetro. Grazie a questa tecnica realizzarono quattro maschere così resistenti che sono rimaste intatte fino al giorno d'oggi.

 

La porpora

La porpora proveniva da un animale, il murice che è un mollusco che vive in fondo al mare e che, se macerato e/o bollito, diventa un ottimo colorante per le stoffe.

Come si estrae la porpora

  1. Raccogliere nel mare enorme quantità di murice.
  2. Immergere i molluschi in un enorme vasca piena di acqua salata.
  3. Lasciare i molluschi nella vasca per qualche giorno.
  4. Quando i molluschi sono marciti immergere nella vasca la stoffa bianca.
  5. Aspettare un po' di tempo finchè la stoffa diventa rossa.
  6. Tirare fuori la stoffa rossa.
  7. Metterla ad asciugare al sole.
La stoffa è ora pronta per essere venduta.


Tintura con la porpora

Elisa e Gianluca

A.S. 2008-09 - Classe Quarta
Scuola Primaria di Zoppè - IC San Vendemiano, Treviso
Insegnanti Patrizia Bolzan e Sandra Feltrin