Home | Il Progetto | Gli Autori | Il murale | Le mappe concettuali |


Le civiltà della Mesopotamia
...I Sumeri
...I Babilonesi
...Gli Assiri
La civiltà egizia
La civiltà egizia oggi e un tempo
La formazione del regno
Il Faraone
L'Egitto nel tempo
Il lavoro dei contadini
Navigare sul Nilo senza fatica
La religione e gli dei
Un mito egizio
L'oltretomba
Le piramidi
La tomba di Tutankhamon
La piramide sociale
Vita quotidiana
La scrittura egizia
Ricette, amuleti
Arte

La civiltà dell'Indo
La civiltà cinese


Gli Ebrei

La civiltà dei Fenici

La civiltà Cretese
La civiltà Micenea

Gli Egizi

L'arte egizia

Gli artigiani facevano delle quasi statue che rappresentavano il modello vivente, dal quale eliminavano rughe e piaghe della pelle e toglievano tutte le espressioni negative, come ad esempio la tristezza, l'infelicità e la malinconia.

Quando i modelli viventi morivano, le statue rimanevano a ricordo delle persone vissute.

Gli occhi venivano disegnati di lato e le gambe di faccia, così come le spalle e la faccia.

 

La Sfinge

Tra le tante opere d'arte possiamo ricordare la Sfinge, con corpo di leone e volto di persona. Gli studiosi sono un po' discordi: alcuni pensano che raffiguri il faraone Chefren, altri pensano che rappresenti il faraone Cheope.

Di sicuro si trova lungo il viale che porta alla piramide di Cheope. È la statua più grande del mondo realizzata scolpendo un monolitico.

La Sfinge è lunga 73 metri, larga 6 metri e alta 22 metri.

Samuel e Michael

A.S. 2008-09 - Classe Quarta
Scuola Primaria di Zoppè - IC San Vendemiano, Treviso
Insegnanti Patrizia Bolzan e Sandra Feltrin